Skip to content

Insalata di carciofi e mazzancolle

febbraio 17, 2018

Ve lo dico e ripeto senza stancarmi, la qualita’ prima di tutto non deve mancare nei vostri piatti, questo gia’ e’ una garanzia. Ieri, avevo voglia di un piatto speciale che al tempo stesso coniugasse piu’ elementi, ovvero : cibo crudo, nutriente, verdura, pesce freschissimo. A Firenze c’e’ un Signore di nome Fabio Picchi che ha fatto della qualita’ del cibo la sua scelta di vita da  tantissimi anni. Intendo nel vero senso della parola, quindi,  nel suo nuovissimo e bellissimo negozio Cibio solo il venerdí e il sabato trovate due, massimo tre tipi di pesce di qualita’ eccelsa. Ieri mattina c’erano le mazzancolle e gli sgombri. Ho preso entrambi. A pranzo ho scelto le prime…

Leggi tutto…

Annunci

Cotolette di broccoli

febbraio 8, 2018

 

Come sapete mi piace sperimentare e soprattutto offrirvi la possibilita’ di cucinare in modo semplice, facile e gustoso.

Questi sono i miei capisaldi, perche’ diciamocelo,  il tempo, e’ la cosa che piu’ ci manca e dover sostenere una buona e corretta alimentazione non e’ certo cosa di poco conto e richiede tanto tempo. Fosse solo per pulire tutte le verdure abbiamo necessita’ di essere molto ben organizzati.

Queste cotolette, ad esempio, sono veramente di una semplicità e velocita’ estreme, non avete scuse!!!!😂

image

Ingredienti per 10 cotolette tempo 20 minuti

1 broccolo

40 gr di parmigiano reggiano

olio extra vergine

Esecuzione

Lavate e mondate il broccolo, staccate i ciuffi ed eliminate la parte piu’ coriacea del gambo, metteteli crudi in un mixer con il parmigiano e l’olio e frullate otterrete una crema piuttosto maneggevole. Prendete una placca da forno e stendete la carta forno, dividete in palline e schiacciatele leggermente. Mettele in forno a 220 gradi per circa 15/16 minuti. Le polpette automaticamente si stenderanno e diverranno cotolette sottili. Lasciate raffreddare e servite tiepide, questo perche’ risultano essere molto piu’ trasportabili da fredde che non da calde. Buon appetito

Life style & food

febbraio 6, 2018

 

 

LIFESTYLE & FOOD

Questo e’ il binomio fondamentale sul quale si fonda il nostro benessere o malessere.

Partendo da una visione olistica dell’uomo che lo considera nel suo insieme, come mente e corpo e non solo corpo, vorrei proporvi un nuovo progetto che e’ nato anche grazie ad alcune vostre richieste, e dal mio desiderio di spiegare, a volte anche urlare, che non basta alimentarsi in modo corretto, o addiruttura pensare di farlo, e poi inevitabilmente commettere errori nella nostra alimentazione quotidiana. Il cibo e’ la nostra benzina, tuttavia, abbiamo necessita’ di compiere altre azioni per migliorare il nostro stato psicofisico.

Acqua, attivita’ fisica  sono altre due importanti elementi, ma non sono tutto.

Quello che dobbiamo imparare sempre piu’ e’ nutrire la nostra mente e la nostra anima affinche’ il nostro corpo possa vivere in equilibrio. Una canzione diceva…tu chiamale se vuoi..emozioni…ecco vivere emozioni sarebbe una cura meravigliosa, ma non e’ facile.

Se ci pensate ogni giorno ci sentiamo male per qualche cosa, c’e’ sempre un’ingiustizia che ci tormenta, mi viene da pensare che le ingiustizie siano la causa di tutti i mali, forse e’ cosi, sia in famiglia che nel lavoro, tuttavia e’ come le percepiamo che fa la differenza.

Lo stile di vita che decidiamo di vivere sara’ la nostra ancora di salvezza!

Cucineremo insieme 3 piatti, semplici, di stagione, da coltivazioni sostenibile e soprattutto dall’elevato valore nutrizionale grazie al metodo di coltura utilizzato. Parleremo di cibo energetico, cibo felice, cibo con caratteristiche nutrizionali corrette, attivita’ alternative per il benessere psicofisico, cibo e felicita’, acqua alcalina, vivere senza prodotti chimici nella casa, coltivare un orto senza pesticidi e altro ancora.

Infine ci rilasseremo in giardino

COSTI, DATE  E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Vi aspetto per iniziare questo percorso Sabato 3 e sabato 10 marzo dalle 9.30  alle 15

Massimo 5 posti disponibili prenotazione obbligatoria con prepagamento da effettuarsi 1 settimana prima della prima giornata.

Costo per 1 giornata 60 euro per persona e 110 euro per le 2 giornate

Degusteremo tutti i piatti preparati, venite a digiuno! Faremo colazione tutte insieme!

Il corso si terra’ a Pozzolatico ( Fi ) al momento della prenotazione vi inviero’ tutti i dettagli della giornata!

PRECISAZIONE:  I miei sono semplici suggerimenti basati sulla mia esperienza personale degli ultimi 8 anni, e sui corsi che tengo insieme a nutrizionisti e microbiologi e in nessun modo hanno valore medico, non prescrivo diete, non parlo di cosa sia meglio o peggio mangiare, ma, vi invito a sapere scegliere la vostra spesa, considerando la qualita’ del cibo, e cosa sia meglio per il vostro benessere. Sono incontri sereni, di spensieratezza per nutrire di bellezza, di  cibo buono e di serenita’ la vostra mente, anima e corpo. Collaboro con professionisti, naturopati, biologi nutrizionisti, psicologi, che sicuramente potranno consigliarvi in modo professionale.

Frittata 

febbraio 3, 2018

Una frittata delicata e leggera decisamente gustosa? Eccola! 

Certamente la differenza come vi dico sempre e’ data dagli ingredienti, in questo caso le mie uova sono quelle delle galline felici dei miei suoceri. Se vi guardate intorno vi renderete conto che ci sono tante persone che sono tornate ad allevare galline, per fortuna!!!!

Ingredienti per una frittata per 4 persone tempo 30 minuti

6 uova

1 carota 

1 cucchiaio di parmigiano reggiano  grattato

1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva 

1 cucchiaio di salsa di pomodoro gia’ cotta 

Esecuzione

Rompere le uova in una bacinella, grattare la carota con una grattugia e aggiungetela insieme al parmigiano e mescolate con una frusta. Prendete una teglia io ne ho usata una da pizza rotonda di cm 24 di diametro, ungetela con l’olio e versate il composto, guarnite con gocce di salsa di pomodoro. Infornate in forno statico caldo a 220 gradi per circa 20 minuti. Con un piccolo coppapasta rotondo ricavate dei cilindri e fate degli strati di radicchio e insalata alternati a frittata. Buon appetito! 

Hummus di melanzane

gennaio 15, 2018

Benche’ non sia un alimento di stagione, per questo me ne scuso,  in realta’ l’ho fatta  a inizio dicembre quando ancora grazie alle temperature miti avevamo le ultime melanzane nell’orto. Pubblico solo ora la ricetta perche’ me ne ero dimenticata! Tuttavia l’altro giorno ritrovando la foto ho deciso di pubblicarla ugualmente, se qualcuno di voi non e’ cosi’ attento alla stagionalita’ lo puo’ fare! 😜 Diversamente tenete questa preziosa ricetta per la prossima estate!!! Non ve ne pentirete! garantito!!!😄


Ingrdienti

Leggi tutto…

Garage Italia Custom Milano

gennaio 10, 2018

L’altra sera, complice una cena di auguri Natalizi con alcuni amici, sono stata a cena al Garage Italia a Milano.


Per chi non lo sapesse e’ il nuovissimo Ristorante/ uffico/ officina di Lapo Elkann che detto cosi’ fa anche ridere…mica Lapo lavora in officina, certo, l’idea pero’ e’ quella, puoi personalizzare auto, barche e perfino aerei se sei cosi’ fortunato da possederne uno 😄 e, se nel frattempo ti viene fame, mangi 😁.


Perche’ direte voi tutte queste cose insieme? Bhe’ perche’ oggi aprire un Ristorante “da solo ” a Milano non basta piu’, neppure se la supervisione dei piatti viene assegnata “nientepopodimenoche”allo chef stellato Carlo Cracco.

Si avete capito bene, c’e’ questa partnership che lega il locale allo chef, in quanto curatore dei piatti, ma,  non di certo, dei nomi degli stessi che invece sono sicura ( me lo ha detto un uccellino 😁) siano stati opera del gia’ citato Elkann.

Doveroso premettervi dunque, che, io sia di parte, in questa pseudo recensione che, non ha nessun valore, se non quella di dirvi che, alla fine, a me e’ piaciuto.

Io sono una grandissima fan di Lapo, pur non conoscendolo direttamente, da sempre ho intravisto in lui una persona intrappolata in un ruolo, che come tutte queste persone che si ritrovano a ricoprire un ruolo loro malgrado,  nascondono grandi  fragilita’, incomprensioni e anche tanto dolore.

Quando ci si ferma alla superficie e, consideriamo  le persone per quello che loro ci mostrano, corriamo il rischio di farci un’idea molto sbagliata.

E poi, dare giudizi, non e’ mai un bel modo di dimostrare la nostra intelligenza.

Io ho imparato con gli anni, con il tempo e tanta pazienza ( …in via di esaurimento)  che le persone vanno osservate. Sono i loro comportamenti che ci sveleranno molte piu’ cose rispetto a cio’ che loro stessi mostreranno di se’. C’e’ anche un detto che dice : Se non capisci una persona il tempo te la spiega.

Ma e’ un discorso lungo e molto profondo che non e’ il caso di affrontare qui…

Tornando al locale, che possa piacere oppure no , una cosa e’ certa,  nulla e’ stato lasciato al caso, tazza del water in rame compresa.

Certamente la struttura architettonica gioca un ruolo chiave, come anche, l’idea di conservare con una meravigliosa ristrutturazione la vecchia stazione di rifornimento.

C’e’ “tutto” Lapo Elkhan in questo locale, la sua passione per gli yacht, le sedie ai tavoli potrebbero essere quelle del suo F100 ( uno degli yacht ereditati dal nonno Gianni) oppure gli interni ed esterni dei motoscafi Riva che troviamo in varie zone del locale (la terrazza e i bagni)  e poi le auto, la sua vera passione, macchinine ovunque….addirittura appese al soffitto.


L’immancabile Ferrari come Bar del Ristorante e un pezzo di Fiat 500 a sedile, insomma c’e’ proprio tutto, anzi no, forse una cosa mancava…la foto del Nonno da cui tutto questo e’ ispirato…ma forse non l’ho vista io…


Consiglio comunque un giro e sappiate che potreste incontrare il caro Lapo, che infatti, spesso pranza nel suo bel localino!

Il cibo non e’ assolutamente nulla di cui ricordarsi negli anni, tuttavia e’ commestibile, del resto una delle cose che noi piacentini amiamo dire di Milano e’ che si mangia male….sempre. Se amate i dolci invece, vi consiglio una buona pasticceria in alternativa, perche’, mi spiace, ma per i dolci proprio non sono portati.


Ma, alla fine diciamolo, non si va quasi mai in un garage per mangiare del buon cibo!!!! 😜

 

 

Polpette di erbe e tofu alla mostarda

dicembre 1, 2017


Non uso mai il tofu, e’ un genere che non mi piace, tuttavia qualche tempo fa mi sono imbattuta in un piatto buonissimo e quando ho chiesto di cosa si trattasse mi e’ stato riferitoo che era tofu con gli spinaci.

Capirete il mio stupore, normalmente il tofu ha  quel saporino tipico del cartone bagnato e,  invece, in quel piatto,  non si sentiva per nulla. 

Bene, ho deciso di impegnarmi e di cercare di proporre qualcosa del genere nonostante tutto, e, come sempre, senza chiedere la ricetta, questo  e’ un classico mio al quale vi ho abituati, infatti, devo confessarvi,  che il sapore non aveva nulla a che vedere con quello che avevo mangiato, il sapore di queste polpette vi stupira’ parecchio, sono golose e gustose. 

Ingredienti per circa 20 polpette 

500 gr di erbette miste ( cavolo nero, bietola e cime di rapa, spinaci) 

300 gr di tofu

1 limone

3 cucchiai di salsa di soia

3 cucchiai di senape non piccante

sale 

2 spicchi d’aglio

olio extra vergine d’oliva

Esecuzione 

Mettete a cuocere il tofu in acqua e succo di mezzo limone  per circa 15 minuti, nel frattempo lavate e mondate le verdure, eliminate la parte coriacea del cavolo nero e  cuocete  a vapore 15/20 minuti. Lasciate raffreddare e strizzate un pochino, passatele nel mixer e poi in una padella con olio e aglio,  e insaporire per circa 5 minuti, bagnatele con la salsa di soia e il succo di mezzo limone,  una volta asciugate bene toglietele dal fuoco ed eliminate l’aglio. Scolate il tofu, mettetelo nel mixer con la senape un pochino di succo di limone e olio e otterrete una crema saporita che unirite alle erbe, potte farlo nel mixer per renderle maggiormente omogenee.  Ungete le mani fate delle polpette mettetele su di una placca da forno e infornate in forno caldo statico a 220 gradi per  circa 20 minuti, a meta’ giratele per avere una cottura omogenea. Buon appetito! 

bye-bye salsiccia

fabiana toni healthy cooking against cancer breastcancer fighter tegen kanker gezond eten borstkanker en koken cucina anticancro e preventiva cibo sano cancro al seno dieta diana berrino

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Le Avventure di un CAPITANO e della sua meravigliosa CIURMA, tra favole e ricette, raccolte in questo Diario di bordo

Nutrizionista Valdarno Dieta Nutrizione

Blog della Dott.ssa Beatrice Molinari - Biologa Nutrizionista - Specialista in Scienza dell'Alimentazione - Nutritional Sport Expert

meglioverde

di tutta un'erba un blog

makeupbychiara

Makeup, beauty and more!

nereo trabacchi

Pensiero libero, senza censure...

Vacations Abroad Blog

Explore the World Undaunted in out Vacation Rentals and Boutique Hotels

mimangiolallergia

la teoria è una cosa, la pratica può essere talvolta un'altra

aboutgarden

event, garden, craft and pleasure

PAROLE DI ZUCCHERO

ricette dolci dagli USA

コトコト通信

Il blog di Kotokotopasta