Skip to content

Corsi di cucina antipaticiūüėĀ

febbraio 11, 2017

Vi piace il titolo? Ora ve lo spiego.

Tutti, nessuno escluso, crediamo di alimentarci in modo corretto. Sentirsi dire in maniera  diretta, che , invece,  quello del quale ci nutriamo non rispetta esattamente tutte  le caratteristiche che pensiamo , potrebbe,  suscitare antipatia in colui che ve lo dice.

Ecco quel colui sono io.

Pero’ poi con alcune persone conosciute attraverso i corsi ¬†sono nate amicize spendide, quindi abbiate fede!!!!!

Del resto, non tutto quello che vediamo e’ come sembra. Immaginate¬†¬†di avere davanti a voi una bella mela turgida e come la idealizzate???¬†¬†Succosa, croccante, ¬†dolce. Quando ¬†le date un morso vi accorgete invece che ¬†non ha sapore….ecco….capite? Il cibo e’ immaginazione, ma anche sapore, gusto, e soprattutto deve essere sostanza altrimenti ci sfamiamo ma non ci nutriamo.

Questo e’ il vero problema.

Durante i miei corsi antipatici, ¬†parleremo di cosa c’e’ dietro, come proteggerci da un cibo non sicuro. Capirete ¬†la differenza tra una farina ¬†e l’altra . Tra un grano e l’altro. ¬†Mangiare cibo vivo porta energia, ci aiuta ad affrontare ed ¬†addirittura evitare tanti piccoli disturbi. Quindi e’ vero, sono scomoda, perche’ vi metto davanti alla realta’ ma, quello che mi da la forza di continuare in questo percorso e’ il calore, l’affetto e tutto quello che mi trasmettete quando ci vediamo o quando mi scrivete….

Ebbene¬†si….sono ¬† ancora sulla strada giusta!

Grazie a tutti voi che mi seguite qui di seguito trovate tutti i miei nuovi appuntamenti a Piacenza e Firenze ( finalmente..)

PIACENZA

Leggi tutto…

News 2017

gennaio 15, 2017

A settembre mi sono trasferita ¬†da Piacenza ( Emilia Romagna) mia citta’ d’origine a Firenze ( Toscana) e va da se’ che quando¬†cambi Citta’ tante cose cambiano nella tua vita, e riuscire a rimettere tutto nel verso giusto richiede tempo.Anche solo ad esempio per trovare il tuo mercatino o negozio preferito per fare la spesa….figuriamoci per incontrare nuovi amici. Leggi tutto…

Ciao amica mia…

marzo 24, 2017


Ciao amica mia, ti ho voluto tanto bene, tantissimo, anzi forse ti ho amata di¬†quell’amore puro, innocente e sincero ¬†che ¬†solo un cane puo’ darti.

Mi dispiace lasciarti e lasciare la mia cuccia, la mia sorellina¬†, e il mio papa’, ma devo andare. Leggi tutto…

Cotolette di erbette rosse e lenticchie

marzo 11, 2017

Queste deliziose cotolette sono ideali per pranzo, cena, merenda, vanno bene anche per farcire un sandwich, insomma potete farne ci0′ che volete!

Immagine.jpg

Semplici da fare se sapete come fare…e io ve lo svelo, basta preparare prima gli ingredienti e in pochissimi minuti riuscite a preparare tutto.

Ingredienti per 4 persone circa 20 cotolette piccole tempo 20 minuti ( se avete preparato erbette e lenticchie il giorno prima)

600 gr di lenticchie qui  gia cotte con varie verdure ed aromi

300 gr di erbette rosse gia’ cotte

1 cucchiaio di crema di arachidi

sale

150 gr di pane grattato secco

olio extra vergine d’oliva

Esecuzione

Frullate le lenticchie con le erbette che, se sono ¬†fresche e piccoline, ¬†potete passare¬†in padella¬†( le mie padelle ¬†preferite) con un filo d’acqua e 2 spicchi d’aglio per farle appassire. Nel mixer unite la crema di arachidi e un cucchiaio di pane secco, bagnate le mani con olio e prendete una piccola pallina, passatele nel pane secco per fare la panatura¬†, schiacciatele delicatamente per raggiungere la forma desiderata, infornate in forno caldo statico a 200 gradi per circa 20 minuti.

L’ideale sarebbe di mangiarle tiepide per gustare meglio i sapori e servirle con tante salsine ed insalata, per i pi√Ļ golosi anche le patatine fritte vanno bene!

Buon appetito

 

 

La grande giornata dell’alimentazione sana e senza glutine Domenica 5 Marzo Mercato Centrale Firenze

febbraio 27, 2017

image

Sono veramente orgogliosa di comunicarvi ¬†la mia nuova collaborazione con la rinomata Scuola di Cucina Lorenzo de’ Medici di Firenze¬†partecipero’ Domenica 5 marzo come Chef nella ” Grande giornata dell’alimentazione sana e senza glutine”.

Mi merito certamente una bella pacca¬†¬†sulle spalle per la mia intraprendenza, ma vorrei anche ringraziare i cari nuovi amici Matteo e Nadir del Caffe’ Piansa¬†di via Gioberti a Firenze che mi hanno incoraggiata in questa nuova avventura!!!

http://www.cucinaldm.com/wp-content/uploads/2017/02/sana_alimentazione.pdf

Vi aspetto Amici di Firenze Domenica 5 marzo al mercato centrale di Firenze!!!

Per info e prenotazioni: info@cucinaldm.com

Involtini di verza con lenticchie, miglio e verdure

febbraio 21, 2017

Le alternative per servire secondi veloci, semplici, sani e gustosi sono infinite, oggi mi allontano dalle solite polpette, cotolette etc. etc. per proporvi questo che e’ anche bello da vedere. Le verdure possono essere cambiate a seconda della stagione.

Ingredienti per 4 persone tempo circa 35 minuti necessario per fare due involtini

4 grandi foglie di verza

2 tazzine da caffe’ di miglio

1 carota

1 porro

1 gamba di sedano

3 foglie di cavolo nero

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

100 gr di lenticchie gia cotte

sale

Brodo vegetale per cuocere il miglio

Esecuzione

Fate lessare il miglio con il brodo vegetale cercate di mettere poco brodo alla volta affiche ‘ possa essere riassorbito e non dobbiate scolare. Potete lasciarlo coperto con il coperchio a riposare e asciugare bene.

Nel frattempo lessate le foglie di verza per qualche minuto in acqua bollente e sale, asciugatele e ponetele su un canovaccio.

Lavate e riducete le verdure in piccolissimi quadratini, a fettine sottilissime le foglie di cavolo nero dopo avere eliminato la parte coriacea.

In una padella con un filo d’olio fate appassire ¬†il cavolo nero, bagnate con un pochino di brodo e lasciate stufare finche’ vi sembrano morbide.

Aggiungete tutte le altre verdure e il concentrato di pomodoro, fate appassire bene le verdure per almeno 5/8 minuti, salate e mettete da parte.

In un contenitore versate il miglio, le lenticchie e le verdure e mescolate per creare un composto ben amalgamato.

Stendete le foglie di verza, per un involtino ne bastano due sovvrapposte ma non esattamente una sopra l’altra, piuttosto una accanto all’altra ma leggermente sovvrapposte per poter poi essere arrotolate e non fare fuoriuscire il composto, quindi solo in parte devono essere una sopra l’altra. Riempire e arrotolare. Potete passarle in forno per qualche minuto a 200 gradi, lasciate raffreddare e tagliate a fette. Buon appetito!

Cotolette di cavolo nero e ceci/chickpeas and blak cabbage cutlets

febbraio 7, 2017

image

Piccole cotolette¬†gustose semplici da realizzare, ottima alternativa ai soliti secondi. Alcuni ingredienti li potete fare da soli o acquistare…come credete. Leggi tutto…

Cecina alle verdure/ cecina with vegetables

gennaio 22, 2017

La cecina e’ un piatto che preparo settimanalmente, semplice o con le verdure, deliziosa in entrambe le versioni, ¬†tuttavia per i bimbetti noiosetti ( la mia ad esempio..ūüėĀ) questa e’ la versione che preferisco. La foto e’ del piatto della bimba dove per gioco abbiamo usato una forma da biscotti fatta a cuore….‚̧ԳŹ

Leggi tutto…

bye-bye salsiccia

fabiana toni healthy cooking against cancer breastcancer fighter tegen kanker gezond eten borstkanker en koken cucina anticancro e preventiva cibo sano cancro al seno dieta diana berrino

Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Le mie passioni, scrivere e cucinare, fantasia e magia insieme a cibo sano e genuino per tutta la famiglia. Ogni giorno racconto di me, della Favola che sto vivendo navigando in questo mare chiamato Vita accompagnata dalla mia meravigliosa ciurma!

Nutrizionista Valdarno Dieta Nutrizione

Blog della Dott.ssa Beatrice Molinari - Biologa Nutrizionista - Specialista in Scienza dell'Alimentazione - Nutritional Sport Expert

meglioverde

di tutta un'erba un blog

makeupbychiara

Makeup, beauty and more!

nereo trabacchi

Pensiero libero, senza censure...

Vacations Abroad Blog

Vacation Rentals and Boutique Hotels

mimangiolallergia

la teoria è una cosa, la pratica può essere talvolta un'altra

aboutgarden

event, garden, craft and pleasure

PAROLE DI ZUCCHERO

ricette dolci dagli USA